Giacomo Totani’s Best of the Best 2014

home > blog > Giacomo Totani’s Best of the Best 2014
2 January 2015
Giacomo Totani’s Best of the Best 2014

10. La mia prima volta al Primavera Sound, forse il festival meglio organizzato del pianeta.

9. I Guardiani della Galassia, https://www.viagrasansordonnancefr.com/viagra-cialis/ la dimostrazione cinematografica che si può benissimo realizzare un baraccone cinematografico davvero intelligente e maledettamente divertente (e con personaggi memorabili).

8. La reunion degli American Football, uno dei gruppi più misconosciuti e sottovalutati di sempre. Venite in Italia, cazzo!

7. Il concerto degli Swans all’Estragon di Bologna, un’esperienza sensoriale sfiancante ma uno spettacolo da cui siamo usciti tutti un po’ più ricchi. Dentro.

6. La (mia) scoperta della melatonina. Dove ti eri nascosta finora, dolce molecola?

5. La lettura del romanzo Skippy Muore di Paul Murray. Non è uscito nel 2014, ma

http://www.laviagraes.com/viagra-en-crema-para-mujeres

l’ho scoperto, mea culpa, solo quest’anno. Questa grottesca e tenerissima sorta di libro Cuore 2.0 mi ha toccato l’anima (non credo e non ho mai creduto nell’esistenza dell’anima, ma avevo già scritto cuore, e cervello pareva brutto da usare).

4. Il desiderio sempre più profondo e forte, da quella maledetta notte degli Oscar, di torturare chiunque usi la dannatissima parola selfie. Smettetela, ve lo chiedo col cuore (o col cervello) in mano.

3. Dimenitca il mio nome di Zerocalcare: mi sono avvicinato a questo libro con piedi di piombo da 200 kg l’uno e sono arrivato a fine lettura coi piedi piumati. Grazie per avermi fatto ricredere. Senza dubbio la sua opera migliore.

2. Il manifesto della NASA che parodia la locandina della Guida Galattica per gli Autostoppisti per celebrare la missione spaziale sull’ISS. Coi veri astronauti vestiti DAVVERO come i protagonisti. Meraviglia nerd allo stato puro. (E il capitano di missione in pantofole e vestaglia come Arthur Dent mi ha fatto venir voglia di abbracciarlo).

1. Conseguenza del punto 2: Samantha Cristoforetti, l’astronauta più social della storia. Venti foto al giorno postate sul suo profilo Facebook, una più bella dell’altra. E mai un errore d’ortografia nei suoi commenti. Grazie di cuore, per entrambe le cose.

pubblicato da
Giacomo Totani nasce a L'Aquila nel 1983. Da quasi dieci anni vive a Bologna dove oltre ad essersi laureato in Scienze della comunicazione ha gestito una libreria indipendente in via Nosadella. Collabora con il Future Film Festival e scrive su Ultima Sigaretta.

tag: , , , , , , , , , , , ,


condividi

Top

lascia un commento: