archivio November, 2014

{racconto} I want to be a part of it di Vanessa Piccoli

{racconto} I want to be a part of it di Vanessa Piccoli

Ogni mattina, mentre camminava con la testa incassata nelle spalle e il naso nascosto sotto la sciarpa, Fabio aveva due pensieri ricorrenti, che poi in realtà erano uno solo. Prima acheter viagra di tutto pensava a quel film sugli emigranti siciliani che gli avevano fatto vedere al liceo, alla scena del fiume di latte, quando loro ci nuotano dentro beati e si aggrappano alla carota gigante. Poi automaticamente pensava al momento in cui aveva aperto l’e-mail di Tony, in piedi davanti alla scrivania con in bocca mezza merendina, a come aveva riletto quelle righe più volte sorridendo come idiota. Aveva pure fatto uno di quei gesti di esultanza da telefilm americano, tipo yes yes yes! col pugno stretto e il gomito piegato. Quando arrivava a questo punto, nella catena dei suoi pensieri, Fabio si trovava di solito all’ingresso della metro. Passava di fronte al gabbiotto col ciccione nero che lo guardava storto e, mentre faceva scattare la sbarra, pensava inevitabilmente sono un coglione. continua →

Dario Argento: quando a Bologna mi ritrovai davanti a dei professorini con la puzza sotto il naso.

Dario Argento: quando a Bologna mi ritrovai davanti a dei professorini con la puzza sotto il naso.

Per iniziare Dario, voglio partire da un ricordo personale: ho scoperto il tuo cinema quando ero bambino, grazie a mia madre, che era una tua grande fan e che non si perdeva neanche un passaggio televisivo di uno dei tuoi film. Ti confesso che all’epoca (ma un po’ anche ora) ero uno di quegli spettatori con cui te la prendi un po’ nel libro, uno di quelli che si coprono gli occhi durante le scene più crude. Questo per introdurre un tema che in Paura ha molto peso ovvero quello della Famiglia. Un tema che tu sviluppi sia cinematograficamente, partendo dalla citazione di Fassbinder La famiglia è la radice di ogni male sia fuori dal set, raccontando tutta la dinastia Argento impegnata nel cinema.
Raccontaci un po’ il significato di questa doppia traccia della famiglia. continua →