archivio November, 2012

{recensione}L’uomo verticale di Davide Longo (Fandango, 2011)

{recensione}L’uomo verticale di Davide Longo (Fandango, 2011)

Il romanzo ha un privilegio: può permettersi di dimostrare quello che intende dimostrare attraverso la rappresentazione.
Non tutti i romanzi si muovono in questa direzione, certo; ci sono storie che vivono di colpi di scena e continui ribaltamenti di fronte oppure ci sono storie che, come nelle domeniche d’estate, salpano dal porto e girano intorno per il puro gusto di andare da qualche parte. continua →

{racconto}Lesbosuore contro Daitarn III di Gianluca Morozzi

{racconto}Lesbosuore contro Daitarn III di Gianluca Morozzi

“Allora, questa è l’idea che, ne converrà anche lei quando l’avrà sentita, è fatta apposta per l’ottima sezione fumetti della vostra prestigiosa rivista. Siamo pronti?”

“Siamo pronti.”

“Il primo episodio della serie comincia con una scena alla Sex and the City: quattro belle ragazze intorno al tavolino di un caffè a parlare di scarpe e di sesso. Un po’ più di sesso che di scarpe, a dir la verità. Solo, anziché parlare di uomini, le quattro ragazze parlano di donne.” continua →

{recensione} Soggetti smarriti di Enrico Mazzardi (Il Foglio, 2011)

{recensione} Soggetti smarriti di Enrico Mazzardi (Il Foglio, 2011)

In quest’epoca segnata dalla crisi, in cui il posto fisso ha la stessa consistenza dei tesori di El Dorado e l’unico risorsa per non soccombere al precariato esistenziale sembra essere la capacità di reinventarsi, calzando un nuovo ruolo ogniqualvolta le circostanze lo impongano, Enrico Mazzardi si è fatto una domanda che non può non stuzzicare ogni amante della lettura: ma i personaggi, quando il romanzo finisce, che cosa fanno?  continua →