archivio May, 2012

Girati Geppo!

Girati Geppo!

Vent’anni fa, io sognavo di pubblicare un romanzo. Immaginavo l’evento nei dettagli, la firma del contratto, le discussioni letterarie con il mio coltissimo editore, la sensazione fisica di accarezzare la copertina, le interviste…

Ecco. Mentre io sognavo tutte queste cose, Gloria Gritti, mia coetanea, già pubblicava. Giovanissima, e con una casa editrice prestigiosa. continua →

SMELL – Festival Internazionale dell’Olfatto dal 22 al 27 maggio

SMELL – Festival Internazionale dell’Olfatto dal 22 al 27 maggio

L’alba dell’indomani è il titolo della terza edizione di Smell-Festival Internazionale dell’Olfatto, dal 22 al 27 maggio a Bologna e dintorni. Sei giorni di incontri, olfazioni, installazioni e workshop sul tema del cambiamento, con epicentro al Museo della Musica di Bologna. continua →

Pommes Frites (seconda parte)

Pommes Frites (seconda parte)

Sua cugina Benedetta era sorpresa e contenta per la sua telefonata e sì, le avrebbe fatto molto piacere vederlo quel sabato, anzi, perché non veniva per pranzo?
-È che per pranzo ho un altro impegno, da quelle parti.- rispose Davide misterioso – Ma è una cosa rapida, vedrai che sarò da te per l’ora del caffè.-

Per tutta la settimana Davide si sentì agitato. Si rendeva conto che non era normale che fosse così ossessionato da quelle patatine fritte, ma in fondo – si diceva per rassicurarsi – non era poi una cosa grave. Tanto sabato avrebbe finalmente mangiato le patatine del Brooklyn e, una volta soddisfatta la voglia, non ci avrebbe pensato più, come tutte le altre volte. continua →

The End di Karen Loyelo (racconto del mese di Radio Stories)

The End di Karen Loyelo (racconto del mese di Radio Stories)

Improvvisamente  tutti i tele­vi­sori, gli schermi per le strade e le radio si oscu­rarono e una voce elet­tro­nica ini­ziò a par­lare in tutte le lin­gue del mondo, quella strana vocina soste­neva di rap­pre­sen­tare una qual­che popo­la­zione aliena e che quindi quello che sta­vano per comu­ni­care al mondo era da pren­dere in seria con­si­de­ra­zione, non era il solito tele­gior­nale, loro non dice­vano stu­pi­dag­gini alla gente… spiegò che erano anni che pro­va­vano ad avvi­sarci ma chi era al potere glielo aveva impe­dito in tutti i modi, con­ti­nuò col dire che ormai era tardi, che rima­neva poco tempo e il pia­neta stava per implo­dere, agli esseri umani rima­ne­vano 24 ore di vita e non c’era modo di scam­pare a quell’apocalisse. continua →

Il cuore nei polpacci #12

Il cuore nei polpacci #12

C’è una strada piena di sole. Ci sono querce dai tronchi enormi, olmi dalle capigliature folte. Il sole cala e mi abbaglia, proteggo gli occhi con la mano destra. Nella sinistra ho la piccola borsa che l’Angelo mi ha lasciato. Ci ha messo delle cose.
- Ci ho messo delle cose – ha detto – un flacone intero di gocce potrebbero servirti – ha detto – e altre cose, nella tasca ci sono un po’ di soldi.
Ho preso senza dire niente. Gli angeli vanno ringraziati con le azioni, non con le parole. continua →

Le avventure dello stampatore Zollinger di Paolo d'Ors

Le avventure dello stampatore Zollinger di Paolo d'Ors

Pabl

o d’Ors è uno scrittore spagnolo, ma anche un sacerdote: Le avventure dello stampatore Zollinger, di fatto, è un libro spirituale che racconta di una vocazione, ma non una vocazione religiosa.

Zollinger sin da piccolo desidera una sola cosa, diventare tipografo, ma nel suo paese natale questa possibilità gli viene negata e allora, caparbio, abbandona tutto e parte. Durante il suo pellegrinaggio incontra e prova diversi mestieri: il casellante di una ferrovia, il soldato, l’impiegato e altro ancora, li svolge tutti con una grande passione fino a quando riuscirà finalmente a diventare uno stampatore. continua →

Pommes Frites

Pommes Frites

Il tormento era iniziato quando avevano aperto quel nuovo McKing in via Ugo Baldi. “Dai, facciamo merenda con le patatine” – lo aveva strattonato Caterina. Davide, come sempre, si era lasciato trainare dalla sorella ed erano entrati. Avviluppati dall’odore di fritto, avevano occupato un tavolino tondo e consumato la loro porzione gigante di patatine.
Caterina alla quinta patatina già sembrava non averne più voglia. Continuò per un po’ a inzupparle pigramente nella maionese, poi perse definitivamente interesse e le lasciò a Davide. Era sempre stata così: desideri intensi ed impazienti che si dissolvevano nel nulla al primo accenno di soddisfazione. Ma per Davide la questione era diversa. Nella vita di Davide le voglie avevano sempre svolto un ruolo da protagonista.
continua →

Coltiviamo la città di Massimo Acanfora (Ponte alle grazie/Altreconomia 2012)

Coltiviamo la città di Massimo Acanfora (Ponte alle grazie/Altreconomia 2012)

Coltiviamo la città di Massimo Acanfora non è un libro che filosofeggia su presunte condotte di vita positive, pretendendo di cogliere in fallo il lettore per farlo sentire in colpa, ma piuttosto un illuminante e gioioso manuale che mostra in modo pratico e godibile, grazie anche alle belle illustrazioni di Valentina Spagnolo, tante soluzioni per trasformare balconi, terrazzi e piccoli pezzi di terra in orti produttivi e pieni di gustosa frutta e verdura. continua →