archivio July, 2011

Qual ? il posto pi? strano in cui l’hai fatto (quinta parte).

Qual ? il posto pi? strano in cui l’hai fatto (quinta parte).

p>L?ho fatto in una discoteca della riviera romagnola, leggermente perplesso, passando davanti a donne seminude in tacco dodici ed emuli vari di Fabrizio Corona, perplessi, con gli sguardi ?perplessi? dei tipi della security sulla mia maglietta del Mucchio Selvaggio, mi sono seduto su un divanetto, perplesso, e ho appoggiato i miei libri su un tavolino, e la gente che passava dava un?occhiata a quei buffi oggetti rettangolari che mai aveva visto in vita sua, a giudicare dagli sguardi, e a un certo punto il dj aveva urlato Abbiamo l?onore di avere con nooooi l?autore Gianlucaaaa Morozziiii, suscitando, invero, scadentissimo entusiasmo. continua →

Maledetta primavera

Maledetta primavera

Era tutto cos? perfettamente normale. Voglio dire. Era tutto normale. S? voglio dire proprio questo. Che le cose andavano normalmente per la loro normale normalit?. Avevo una vita un po’ sbattutina, ? vero, la mattina e il pome all’uni, quindi le prove e tutte quelle altre cose che faccio per vivere, poi ogni tanto uscivo financo con qualche amichetta, un po’ d’alcool un po’ di droga giusto per tenermi al passo con gli anni, avevo anche cominciato ad andare in palestra. continua →

Società borderline del XXI Secolo – Punto Sette: Flirtare con letture pericolose

Società borderline del XXI Secolo – Punto Sette: Flirtare con letture pericolose

Se avete avuto la forza e la pazienza di arrivare fino a questo punto, avrete capito già da un po’ che dal tema della speculazione sociale si è passati ai consigli bibliografici. Dopo la rivendicazione di un genere (la fantascienza) e di un mezzo (i fumetti), il penultimo capitolo di questo caotico articolo prosegue con quell’abitudine così poco moderna come la lettura. continua →

Gialli in giro per il mondo

Gialli in giro per il mondo

Cathleen Schine
Miss S.” (Edizioni Mondadori)
Da miss Marple e le lievi eccentricit? dei romanzi inglesi di Agatha Christie si passa a miss Skattergood, guadente vigorosa anziana scrittrice, gi? coprotagonista del brillante romanzo di esordio di Schine “La lettera d’amore“.
L’omaggio ai classici gialli inglesi ? evidente, la messa in scena delle meschinerie degli intellettuali newyorchesi aperta e sorridente. continua →

Qual è il posto più strano in cui l’hai fatto? (quarta parte)

Qual è il posto più strano in cui l’hai fatto? (quarta parte)

L’ho fatto in un caffè lussuosissimo e lussurreggiante di Milano per il lancio del mio nuovo libro, alla presenza di tutto lo staff della casa editrice, il Megadirettore Galattico, la Prestigiosa Editor, l’Ufficio Stampa, e un centinaio di invitati tra scrittori e critici, si era bevuto, mangiato, parlato, e poi a una certa ora se n’era andato il Megadirettore Galattico, se n’era andata la Prestigiosa Editor, se n’era andato l’Ufficio Stampa, io ero rimasto con un paio di amici, avevo ordinato l’ultima birra, all’una di notte ero uscito, il proprietario del caffè mi aveva inseguito in strada, aveva urlato “Ehi, non mi hai pagato!”, io avevo pensato Ah, forse il party era già finito e l’ultima birra era a carico mio, stavo per tirare fuori cinque euro quando quello mi aveva detto Allora, secondo gli accordi con la vostra casa editrice, per cento invitati sono millequattrocento euro, e vi ho fatto anche un piccolo sconto, paga con la carta?, e lì, leggermente orripilato, avevo intuito che nessuno, il Megadirettore Galattico, la Prestigiosa Editor,  l’Ufficio Stampa, aveva avuto la buona idea di saldare il conto per il centinaio di invitati. continua →