archivio February, 2011

Anche me parlare bello un giorno

Anche me parlare bello un giorno

p>Se non avessi quattordici assortiti e mescolati difetti di pronuncia, sarei un formidabile oratore. Se non avessi la Erre arrotata, la Effe loffia, la C toscana, la respirazione al contrario, varie, eventuali, saprei parlare bene. Sarei bravissimo a presentare in pubblico i miei libri. Incanterei la platea con concetti piani ma sublimi, metafore sottili e insinuanti, un armonico e suadente alternare d’intonazioni.
Sarei bravissimo, se non fossi nel frattempo impegnato a selezionare le Effe, le Erre e le C, a evitare frasi impronunciabili tipo Verso la Coca cola sopra il puff. continua →

Teatro Danza Progetti

Teatro Danza Progetti

Pieghevole. Corsi di teatro e danza, gestione di progetti a Bologna.
continua →

Corsi di Danza

Corsi di Danza

Corso di Danza Classica, Sbarra a terra e Danza Contemporanea a Bologna.
continua →

Vuoi diventare lo scrittore ufficiale di Graz?

Vuoi diventare lo scrittore ufficiale di Graz?

Ogni anno la Città di Graz premia un giovane scrittore con una borsa di studio della durata di un anno, dal primo settembre al 31 agosto.
Tale borsa offre a una scrittrice o a uno scrittore la possibilità di vivere e lavorare per un anno nella città letteraria di Graz e comprende l’ospitalità in un appartamento sullo Schlossberg nel Cerrini-Schloessel e 1100 euro al mese. continua →

Scrivi con lo scrittore

Scrivi con lo scrittore

Riprende l’iniziativa Scrivi con lo scrittore: sei scrittori affermati presentano un loro libro. Alla fine della presentazione lo scrittore lancia un inizio di racconto. Chiunque potrà scrivere un racconto che inizi con quell’incipit. Deve poi inviarlo entro 15 giorni per email a inviaracconto@scriviconloscrittore.org. Tutti i racconti selezionati saranno pubblicati in un libro cartaceo.
continua →

Società borderline del XXI Secolo – Punto Due: Confidare nella sua democrazia

Società borderline del XXI Secolo – Punto Due: Confidare nella sua democrazia

Come dicevamo, potrebbe sembrare che le teorie della cospirazione e il sospetto di essere controllati siano il frutto di menti stravaganti. Per continuare, a titolo di esempio, possiamo ragionare su tre opere, accreditate dal successo (di critica e/o pubblico) e generose nel mostrare le forme di dominio della società borderlineConosciuto anche come “disturbo borderline di personalità”: non curabile con i farmaci, un borderline vive in una continua vertigine emozionale, sperimentando stati d’animo totalmente instabili e comportamenti autodistruttivi. (Nda) nella quale viviamo: il libro No logo di Naomi Klein, il documentario Bowling from Columbine di Michael Moore e alcune idee prese da La cultura dell’appagamento di John Kenneth Galbraith. continua →

I giornali parlavano d'altro

I giornali parlavano d'altro

p>C’è una libreria Feltrinelli in pieno centro di Bologna, sotto le Due Torri. In quella libreria, in un giorno di primavera dell’83, c’era stata la mia iniziazione. Fin lì ero stato un bimbetto con l’indipendenza e l’intraprendenza di un feto di sei mesi, accompagnato sempre e ovunque da un piccolo esercito di nonne, nonni, zie, prozie, a scuola, al parco, dappertutto. Alle soglie dei dodici anni, aveva deciso il consiglio di guerra della famiglia, era tempo che io scoprissi il mondo con le mie gambe: sarei andato da solo fino alle Due Torri, partendo dalla fermata del 27 in via Corticella, al quartiere Bolognina in cui ero nato. Un’impresa epica e titanica. continua →

In loving memory of Sir Isaac Newton (I)

In loving memory of Sir Isaac Newton (I)

p>La Royal Society è un’associazione britannica indipendente che opera da 350 anni per lo sviluppo della scienza. È una delle più importanti e venerate al mondo (la British Academy, fondata ai primi del Novecento, è una sua “sorella”, devota alla scienze umane e sociali). Uno dei primi presidenti è stato nientemeno che Sir Isaac Newton, al quale la Società ha intitolato una borsa di studio post-dottorato dedicata a dottori di ricerca stranieri (esclusivamente stranieri) di ogni disciplina (anche le scienze umane, dunque) che vogliano lavorare nel Regno Unito. Il proposito non è caritatevole, tutt’altro: l’idea è piuttosto quella di incoraggiare capaci studiosi di tutto il mondo all’inizio della loro carriera accademica a lavorare nella (e dunque per la) gloriosa patria di Sua Maestà.
continua →